L'immatricolazione

Assegnazione debiti formativi Corsi Accademici (trienni e bienni)

La frequenza dei corsi di Diploma accademico di I e di I livello (trienni e bienni) prevede il possesso, da parte degli studenti immatricolati al primo anno di corso, di alcune competenze di base in assenza delle quali possono essere assegnati dei debiti formativi.

Il possesso di tali competenze di base viene accertato successivamente all’immatricolazione, ossia all’inizio del primo anno di corso (in genere nel mese di ottobre).

L’accertamento delle competenze di base può avvenire, come di seguito precisato, tramite valutazione dei titoli pregressi oppure tramite una verifica pratica, a seconda delle attività formative alle quali ci si riferisce.

TRIENNIO: debiti formativi relativi ai corsi di Diploma accademico di I livello

Per l’attività formativa Pratica e lettura pianistica il possesso delle competenze di base da parte dello studente immatricolato al primo anno di corso, avviene attraverso una prova pratica (prova di Accertamento di Pratica e lettura pianistica). Agli studenti che non supereranno tale prova pratica verrà assegnato un debito formativo secondo i seguenti criteri:

  • Debito parziale: allo studente che presenta alcune lacune formative nell’ambito dell’attività formativa (“Pratica e lettura pianistica” e/o “Lettura della partitura”) potrà essere assegnato un debito formativo parziale di n. 6, 9 o 12 ore per anno, a secondo della gravità delle lacune formative;
  • Debito intero: nei casi più gravi il debito formativo sarà pari n. 18 ore per anno;
  • Debito eccezionale: in presenza di studenti con competenze quasi nulle, il debito formativo potrà arrivare fino a 24 ore, eventualmente biennalizzabile.

Esoneri - Sono esonerati dalla prova di Accertamento di Pratica e lettura pianistica:

  • i candidati immatricolati ai corsi di diploma accademico di I livello (triennio) in Pianoforte, Maestro collaboratore, Organo, Clavicembalo, Musica elettronica, alla scuole di Jazz e di Didattica della musica, nonché a tutti i corsi di strumento/canto barocco
  • i candidati che siano tenuti a sostenere la prova di accertamento di Lettura della partitura
  • i candidati che abbiano conseguito analoga certificazione pre-accademica di livello avanzato presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano
  • i candidati che abbiano conseguito analoga certificazione propedeutica presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano
  • i candidati che abbiano conseguito il diploma di maturità rilasciato da un liceo musicale, che abbiano frequentato, come secondo strumento, Pianoforte.
  • i candidati che abbiano conseguito, presso un Conservatorio italiano, la Licenza del previgente ordinamento di Pianoforte complementare (triennale per strumentisti; quadriennale per cantanti e percussionisti)

Attenzione: Resta inteso che le competenze tecniche e teoriche dello studente, esonerato dalla prova di Accertamento, saranno verificate dal docente di Pratica e lettura pianistica in occasione delle prime lezioni del corso. Ove il docente dovesse riscontrare significative lacune tecniche, tali da pregiudicare il per-corso didattico dello studente, chiederà al Coordinatore disciplinare di sottoporre lo studente a una verifica, a seguito della quale potrà essere assegnato un debito, anche parziale, in misura sufficiente a colmare le carenze riscontrate.

Per l’attività formativa Lettura della partitura è prevista una prova pratica (prova di Accertamento di Lettura della partitura) atta a verificare il possesso delle competenze di base unicamente da parte degli studenti immatricolati al primo anno dei corsi di Diploma accademico di I livello (trienni) in:

  • Composizione,
  • Direzione d’orchestra,
  • Strumentazione d’orchestra di fiati,
  • Musica corale e direzione di coro,
  • Discipline storiche, critiche e analitiche della musica.

Gli studenti immatricolati ad altri corsi di Diploma accademico di I livello non sono soggetti a tale verifica.

Agli studenti che non supereranno tale prova pratica verrà assegnato un debito formativo secondo i seguenti criteri:

  • Debito parziale: allo studente che presenta alcune lacune formative nell’ambito dell’attività formativa (“Pratica e lettura pianistica” e/o “Lettura della partitura”) potrà essere assegnato un debito formativo parziale di n. 6, 9 o 12 ore per anno, a secondo della gravità delle lacune formative;
  • Debito intero: nei casi più gravi il debito formativo sarà pari n. 18 ore per anno;
  • Debito eccezionale: in presenza di studenti con competenze quasi nulle, il debito formativo potrà arrivare fino a 24 ore, eventualmente biennalizzabile.

Esoneri - Sono esonerati dalla prova di Accertamento di Lettura della partitura:

  • i candidati immatricolati a un corso di diploma accademico di I livello in un indirizzo di studio differente da quelli sopra indicati (ossia: Composizione, Direzione d’orchestra, Strumentazione d’orchestra di fiati, Musica corale e direzione di coro, Discipline storiche, critiche e analitiche della musica)
  • i candidati immatricolati al corso di diploma accademico di I livello in Musica corale e direzione di coro o in Discipline storiche, critiche e analitiche della musica, qualora siano in possesso della Licenza inferiore di ordinamento previgente della medesima disciplina oppure della certificazione pre-accademica di livello intermedio di Lettura della partitura della Scuola di Composizione
  • i candidati immatricolati al corso di diploma accademico di I livello in Composizione, in Direzione d'orchestra o in Strumentazione d’orchestra di fiati qualora in possesso della Licenza media di ordinamento previgente della medesima disciplina oppure della certificazione pre-accademica di livello avanzato di Lettura della partitura della Scuola di Composizione
  • i candidati che abbiano conseguito analoga certificazione propedeutica presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano

Per l’attività formativa di Teoria dell’armonia e analisi è prevista una verifica dei titoli pregressi. Sarà assegnato un debito formativo della durata di un anno, salvo diverse indicazioni fornite dal docente, agli studenti che non posseggano almeno uno dei seguenti titoli:

  • Diploma accademico di I e/o II livello o dell’ordinamento previgente, rilasciato da conservatori e/o istituzioni superiori di studi musicali (ex pareggiati)
  • Maturità musicale
  • Certificazione finale Propedeutica o Preaccademica rilasciata dal Conservatorio di Milano.

Per l’attività formativa di Teoria ritmica e percezione musicale è prevista una verifica dei titoli pregressi. Sarà assegnato un debito formativo della durata di un anno, salvo diverse indicazioni fornite dal docente, agli studenti che non posseggano almeno uno dei seguenti titoli:

  • Diploma accademico di I e/o II livello o dell’ordinamento previgente, rilasciato da conservatori e/o istituzioni superiori di studi musicali (ex pareggiati)
  • Maturità musicale
  • Certificazione finale Propedeutica o Preaccademica rilasciata dal Conservatorio di Milano.

Per l’attività formativa di "Storia della musica" la Segreteria didattica verificherà d’ufficio il possesso, da parte degli studenti immatricolati al primo anno dei trienni, dei seguenti titoli di studio pregressi:

  • Certificazione finale Propedeutica o Preaccademica rilasciato da un conservatorio italiano (o da una istituzione superiore di studi musicali, ex pareggiati);
  • Maturità musicale;
  • Diploma accademico di I e/o II livello o dell’ordinamento previgente, rilasciato da un conservatorio italiano (o da una istituzione superiore di studi musicali, ex pareggiati).

Agli studenti sprovvisti dei suddetti titoli di studio sarà assegnato un debito formativo che verrà assolto con la frequenza di un apposito corso della durata di due anni. Al termine della seconda annualità sarà previsto un unico esame finale.

Per i soli studenti immatricolati a un corso di Diploma accademico di I livello (triennio) in Jazz, Popular music, Musica elettronica, Tecnico del Suono e Musica applicata - sempre se sprovvisti dei titoli di studio sopra elencati - il corso di debito in Storia della musica sarà di durata annuale (81 ore).

Si precisa che il corso di debito (annuale o biennale) sarà propedeutico alla formazione accademica. Pertanto, il corso di debito dovrà essere seguito prima di poter frequentare i corsi di "Storia della musica" previsti dai rispettivi piani di studio dei trienni.

Per l’attività formativa di Esercitazioni corali non è prevista una prova di Accertamento delle competenze di base. Resta inteso che, ove il docente dovesse riscontrare significative lacune canore, tali da pregiudicare il percorso formativo dello studente, potrà attribuire un debito formativo, anche parziale, in misura sufficiente a colmare le carenze riscontrate.

BIENNIO: debiti formativi relativi ai corsi di Diploma accademico di II livello

Gli studenti immatricolati a un corso di Diploma accademico di II livello (biennio), che non abbiano conseguito il corrispondente Diploma accademico di I livello (triennio) in un conservatorio italiano, oppure che non siano in possesso delle corrispondenti Licenze del previgente ordinamento (per l’ammissione al biennio di Composizione, con riferimento alla Lettura della partitura, sarà sufficiente la licenza di compimento medio), dovranno sostenere le prove di Accertamento delle competenze di base obbligatorie in:

  • Teoria, ritmica e percezione musicale
  • Teoria dell’armonia e analisi
  • Lettura della partitura (solo per gli studenti immatricolati ai corsi di diploma accademico di II livello in: Composizione; Strumentazione per orchestra di fiati; Direzione di coro e composizione corale; Discipline storiche, critiche e analitiche della musica);
  • Poesia per musica e drammaturgia musicale (solo per gli studenti immatricolati ai corsi di diploma accademico di II livello in: Canto; Canto rinascimentale e barocco; Composizione; Direzione d’orchestra; Maestro collaboratore; Direzione di coro e composizione corale; Musica vocale da camera

I candidati che abbiano conseguito un Diploma accademico di I livello in materie non corrispondenti saranno esonerati dalle prove di Accertamento nelle attività formative per le quali siano comunque in possesso di certificazioni ritenute sufficienti ad accertare le competenze acquisite.

Diversamente, per Storia della musica, gli studenti ammessi al Biennio, che non sono in possesso di un Diploma accademico di I livello, conseguito presso un Conservatorio italiano, dovranno frequentare il corso biennali di Storia della musica di base (corso di debito)